Confindustria Est Europa Confindustria Est Europa nasce per offrire all’imprenditoria italiana e in particolare alle aziende del Sistema Confindustria un approccio nuovo e transnazionale all’area balcanica. Albania, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Serbia, Romania, Pologna, Slovenia

Persona al centro del progresso
  • Romania

Confindustria Est Europa, costituita inizialmente come "Confindustria Balcani", nasce nell'ottobre del 2010 per offrire all'imprenditoria italiana e in particolare alle aziende parte del Sistema Confindustria un approccio nuovo e transnazionale all'area balcanica.


I Paesi dell'Europa Orientale sono stati a lungo considerati come singole realtà totalmente indipendenti le une dalle altre. Confindustria Est Europa parte dall'assunto opposto che sono molte le caratteristiche sociali, economiche, culturali e sistemiche che caratterizzano queste realtà e le rendono interdipendenti e strettamente collegate. A tal fine, seguendo le dinamiche dell'associazionismo imprenditoriale nei Balcani che a partire dallo scorso decennio ha conosciuto una forte espansione, Confindustria Est Europa si propone come un collettore delle esigenze delle aziende italiane che guardano con interesse a questa area geografica.


Gli obiettivi di Confindustria Est Europa sono:


  • Presentare al mondo imprenditoriale italiano un approccio innovativo all'internazionalizzazione nell'Europa Orientale basato sull'associazionismo privato, sulla partecipazione diretta delle aziende, sull'elaborazione di servizi realizzati per incontrare i bisogni degli imprenditori interessati all'area di riferimento con uno stile essenziale, efficace, efficiente e operativo.
  •  
  • Presentare in Italia le opportunità presentate dai paesi dell'Est Europa, una comunità formata da 11 economie emergenti (Albania, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Serbia, Romania, Pologna, Slovenia) proiettate verso l'integrazione europea e situate in un'area strategica strettamente collegata economicamente e culturalmente con la Turchia, l'Europa Centrale e la Russia.
  • Sottolineare il ruolo economico che l'Italia può ricoprire in quest'area in cui il nostro Paese gioca un ruolo di primissima rilevanza sia politica sia commerciale.
  • Rafforzare i legami tra le imprese che operano nei diversi Paesi dell'area fornendo loro supporto e know how al momento di affrontare i mercati vicini.
  • Produrre documenti specifici che riassumano sinteticamente l'economia balcanica in maniera integrata e complessiva mettendole a disposizione dell'intero Sistema Confindustria.

Marketplace

Il Marketplace sarà presto aperto, stiamo raccogliendo le adesioni per la prossima edizione, iscriviti anche tu e entra a fare parte della grande vetrina di Connext.